Storie

Antica barbieria colla quando la tradizione cool
Home / Storie / 
Antica Barbieria Colla: quando la tradizione è cool
 

Antica Barbieria Colla: quando la tradizione è cool

15-09-2017

"Da piccola andavo spesso a trovare il babbo alla barbieria, specialmente il sabato, dopo la scuola, e ricordo che non c'era mai la musica. Poi, crescendo, mi sono accorta che non serviva. Perché la vera musica, in realtà, era quella delle forbici".

È così che Francesca Bompieri, figlia dell'attuale proprietario della Barbieria Colla, ricorda quei giorni spensierati trascorsi ad osservare il papà Franco all'interno della bottega; bottega che lui, con il suo carisma e la sua personalità da artigiano e scrittore, è riuscito ad elevare a "tempio" della rasatura di lusso a Milano. Fondata nel 1904 da Dino Colla, la barbieria - che oggi mantiene il nome del suo primo proprietario - ha conservato nell'arredamento, nelle tecniche e negli strumenti quella semplicità tipica delle atmosfere di inizio secolo. Quel tempo in cui gli attrezzi erano bellissimi e maneggiare un rasoio significava - per usare le parole di Franco - "avere tra le mani una scultura".

Le metodologie di taglio tradizionali, infatti, sono affiancate da una certosina attenzione alla qualità e all'artigianalità dei prodotti, molti dei quali fanno oggi parte di una linea esclusiva elaborata della stessa Francesca, che ha saputo portare questo valore aggiunto anche all'esterno della barbieria. Anche i collaboratori sono selezionati accuratamente sulla base dell'esperienza maturata già a livello familiare, perché eredi di una cultura preziosa tramandata di generazione in generazione.

Una cultura che ancora oggi persiste dopo  113 anni di storia e 3 diverse proprietà (dal Sig. Colla all'allievo Mantovanini e da quest'ultimo a Franco Bompieri), oltre la devastazione della guerra (che colpì il locale nell'agosto del '43) e le trasformazioni sociali ed economiche del nuovo millennio. Nonostante tutto questo, l'Antica Barbieria Colla - che da quest'anno è anche qui alla Promenade du Port di Porto Cervo in versione pop up - continua ad essere un punto di riferimento d'elite, perché "anche se il mondo accelera e passa dalle carrozze con i cavalli alle automobili - conclude Francesca - non possiamo snaturarci e perdere tutta questa bellezza".