Storie

Fingers restaurant il fascino di un antico tempio giapponese a porto cervo
Home / Storie / 
Finger's Restaurant: il fascino di un antico tempio giapponese a Porto Cervo
 

Finger's Restaurant: il fascino di un antico tempio giapponese a Porto Cervo

26-08-2016

Le luci soffuse, l'architettura solenne, la vista sul mare danno a Finger's Restaurant le sembianze di un antico tempio giapponese, lontano dai rumori della città e dal frastuono della vita quotidiana. L'atmosfera è raffinata, elegante, avvolta nel mistero di una cultura secolare portata ai massimi livelli. 

La tradizione culinaria nipponica, infatti, incontra qui i sapori di luoghi esotici e mediterranei, all'insegna di una cucina fusion, creativa e stravagante, in cui ogni piatto è un piacere per gli occhi prima che per il palato. 

Tutto nasce dall’amicizia tra l'ex calciatore olandese Clarence Seedorf e il cuoco nippo-brasiliano Roberto Okabe, il cui merito - come ha scritto anche la rivista Il Gambero Rosso - è quello di "aver capito che unendo la tecnica giapponese, la fantasia brasiliana e i migliori prodotti italiani si poteva creare una nuova cucina: divertente, sofisticata e gustosa"

Perché è proprio dall'incontro tra diverse culture che nasce questo luogo di eccellenza: memore delle sue origini, ma con uno sguardo sempre rivolto al futuro.