Storie

Frederic arnal dallingegneria informatica allarte
Home / Storie / 
Frederic Arnal: dall'ingegneria informatica all'arte
 

Frederic Arnal: dall'ingegneria informatica all'arte

08-09-2016

'Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento, ma la poesia, la bellezza, il romanticismo, l'amore, sono queste le cose che ci tengono in vita'.

In questa bella frase tratta da “L'attimo fuggente” c'è tutta la storia di Frederic Arnal, ragazzo francese originario della regione dell'Alsazia e attuale Direttore della Louise Alexander Gallery.

Appassionato d'arte sin da ragazzo, in particolare di quella greca e romana,  lavora in un negozio di antiquariato fino all'età 18 anni. Studia poi ingegneria informatica e ottiene presto un importante lavoro nel settore.

Ad un certo punto, però, le passioni di un tempo cominciano a riemergere e Frederic decide di accantonare tutto per dedicarsi all'arte. Comincia quindi a girare il mondo insieme alla moglie Ayse, allestendo mostre sia a Mosca che a Parigi.

Poi, nel 2007, ecco l'idea di portare la cultura anche a Porto Cervo, quando la Promenade du Port è ancora allo stadio embrionale. 

Ora la Louise Alexander Gallery (con le opere di artisti del calibro di Arik Levy, Martìnez Celaya e Guy Bourdin) è uno dei punti fermi della Promenade benché si distingua proprio per lo spirito nomade che caratterizza la vita di Frederic e Ayse, sempre alla ricerca di nuovi artisti da scoprire e mondi da esplorare.